Tag

, , , , , , , , , ,

Le conquiste di Alessandro Magno fino al fiume Indo hanno messo in comunicazione il mondo ellenico con quello del medio e dell’estremo Oriente: Persia, India e Cina. Si parla in proposito di arte greco-buddhista. Ne è un esempio la scultura Gandhāra, fiorita nell’omonima regione della valle dell’Indo nei primi secoli dell’età cristiana.

Ecco un Buddha in vesti greche, del I sec. d.C., conservato al Museo Nazionale di Tokio.

Altra scultura Gandhāra: Buddha affiancato da Eracle, reinterpretato come Vajrãpani (uno dei primi Bodhisattva, cioè una di quelle figure la cui missione è quella di aiutare gli altri esseri a raggiungere il nirvana). Risale al I-II sec. d.C. e si trova al British Museum, a Londra.

Un altro esempio viene dalla Cina e si trova a Xi’an ,al Museo della foresta di stele (Beilin Museum). Si tratta anche qui di un Bodhisattva in abbigliamento greco e risale all’epoca della dinastia Tang (618-907).

DSCF4427 - Bodhisattva (Tang Dynasty, 618-907)

Salva

Annunci